Essenzialità, esistenza, gioco. – Artist statement.

 Dipingere significa per alcuni di noi ascoltare le cose dell’esistenza, la natura, la storia e anche agire per una necessità, in cerca di quanto non si sapeva prima ma arriva inaspettato e sorprende.

Nella mia ricerca prendo spunto dal patrimonio culturale europeo, le favole , la Bibbia, la letteratura, la mitologia greca, la grande arte italiana, l’iconologia religiosa e ne osservo degli spunti, dei comportamenti sia storici che simbolici, come ad esempio – ripartiti tra gli uomini e le donne- la caccia, l’amore  il viaggio, il tradimento, la colpa e la punizione.

Il mio tempo è lirico,  sospeso come le immagini indelebili dei ricordi d’infanzia: tuo fratello ti dà la mano, quell’ albero di olivo, l’errore, la chiesa, il sogno della volpe. Ma non vuole evitare la realtà, bensì indagarla (anche nel senso di consapevolezza culturale), e cercarne una ragione, attraverso antichi strumenti come iI gioco, la compassione e il mistero.